Impariamo la composizione: equilibrio

Alcuni di voi hanno migliorato tantissimo le proprie fotografie seguendo le mie lezioni. Ma non ci ferimamo mai, perchè il mondo di fotografia è talmente vasto che non basterà una vita (è una buona motivazione, vero?)

Comunque è arrivato il momento di ritornare alla composizione della foto e imparare una regola nuova. Oggi parliamo dell’equilibrio nello scatto.

Ripeto sempre che al nostro cervello piace la geometria e armonia, in altre parole il cervello cerca una specie di equilibrio dappertutto, pure nelle foto.

Immaginate una vecchia bilancia stadera di qualche mercato, vi piaceva vedere il peso al centro? Dobbiamo sempre pensare a questo costruendo la composizione della foto. La parte destra delle composizione deve essere bilanciata con la sinistra.

Ci sono tre modi per raggiungere equilibrio della composizione:
⠀1. Equlibrio simmetrico. Usiamo due soggetti della grandezza uguale posizionati a specchio 

 


  2. Equlibrio asimmetrico. Cerchiamo di bilanciare il soggetto principale con un gruppo dei soggetti piu piccoli. In questo modo freghiamo il nostro cervello perché lui non reagisce alla superficie totale dei soggetti piccoli

 

 

⠀3. La leva. Creiamo una specie di leva immaginaria e bilanciamo il soggetto principale grande con un altro soggetto piccolo ma distante. ATTENZIONE! E’ assolutamente importante mettere il soggetto piccolo lontano da quello grande. 


 

Il telefilm «imparo la composizione» non finisce qua. Ma mentre aspettate la prossima puntata provate a esercitarvi.